Roma a pezzi: automezzo dei netturbini sprofonda in una voragine

Una voragine si apre nell’asfalto e un automezzo dell’Ama per la pulizia delle strade sprofonda dal lato di una ruota: è successo questa mattina poco dopo le 8 a Roma, nel quartiere Appio-Latino, a causa probabilmente della rottura di una conduttura d’acqua. Per rimuovere l’automezzo è dovuto intervenire un veicolo dei vigili del fuoco, mentre i vigili urbani transennavano l’incrocio tra circonvallazione Appia e via Siria, con evidenti ripercussioni sul traffico nell’ora di punta. «Stavo svoltando quando ho sentito cedere il mezzo sulla ruota posteriore destra – ha raccontato il conducente del mezzo dell’Ama – Pensavo di aver bucato, ma quando sono sceso ho visto che il mezzo era caduto in una buca». Con il passare dei minuti la buca si è allargata fino ad un diametro di quasi due metri e da essa zampilla ancora acqua. Il mezzo è poi stato rimosso e sul posto sono arrivati i tecnici del Comune per il rilievo del danno.

La voragine all’Appio-Latino esempio di una città allo sbando

La gestione ordinaria a Roma, a cinque mesi dall’insediamento del sindaco Virginia Raggi, è sempre più nel caos. Dalla manutenzione ordinaria delle strade, per la quale tutti gli appalti sono bloccati, alla raccolta dei rifiuti, è emergenza continua. Nei giorni scorsi la Raggi ha nominato Antonella Giglio nuovo amministratore unico di Ama Roma. All’inizio di settembre  Alessandro Solidoro, ad appena un mese dalla sua nomina, aveva rassegnato le dimissioni dall’azienda dei rifiuti capitolina.