Referendum, Matteoli: «Renzi ha paura e va avanti con promesse assurde»

«Se perde non è disposto a fare un governo di scopo né accordi con chi ha votato no. Tradotto: se perde il referendum, Renzi si dimetterà, lo ripete più volte al giorno. Se non è politicizzazione questa, cos’è?». Lo dichiara il senatore di Forza Italia, Altero Matteoli, commentando l’ultima intervista del premier sul referendum del 4 dicembre. 

Matteoli: Renzi ha paura

«In effetti – prosegue Matteoli –  emerge plasticamente la sua difficoltà, si spiegano così le incredibili promesse che Renzi continua a elargire in ogni luogo d’Italia. Mentre l’Europa lo bacchetta per non rispettare i parametri economici, il presidente del Consiglio ha soldi per tutti da distribuire a giovani e pensionati, al Sud e all’Expo di Milano, alla Sicilia attraverso futuribili e improbabili risparmi sulla gestione delle autostrade…» Vedremo oggi cos’altro s’inventerà – ironizza il senatore azzurro – ormai il presidente del Consiglio non si tiene più, non ce la fa, vive questa prova del referendum come la sua ultima spiaggia e procede tra arroganza e disperazione». I continui stop and go di Renzi sulla riforma costituzionale e le ricadute sulla tenuta del governo rivelano la paura crescente che vinca il fronte del no. «È un capitolo –conclude fiducioso Matteoli – che gli italiani chiuderanno il 4 dicembre».