Rapì una donna per sposarla: arrestato a Brindisi un georgiano

Un cittadino georgiano era ricercato perché condannato a una pena residua di tre anni e nove mesi di reclusione per aver rapito una donna, al fine di avere una relazione con lei e sposarla contro la sua volontà. Dopo sette anni è stato rintracciato nel Cie di Brindisi e arrestato dai poliziotti della squadra mobile. Il georgiano, David Khetsuriani, su cui pendeva un provvedimento di arresto provvisorio ai fini estradizionali formulato nel 2013 dalle autorità giudiziarie della Georgia e in particolare dal Tribunale di Tblisi.

Il georgiano aveva teso un’imboscata alla ragazza

A quanto ricostruito dagli investigatori, l’uomo nel 2009 in Georgia si era fatto prestare un’autovettura da un amico per rapire una donna della quale si era invaghito: avrebbe teso una imboscata alla vittima, aiutato da complici, spingendola a bordo del veicolo. La ragazza, che era riuscita ad avvisare le autorità, venne poi messa in salvo. I primi ad effettuare verifiche sul conto del georgiano sono stati gli agenti dell’ufficio Immigrazione di Brindisi. Il georgiano si trovava presso il Centro di immigrazione ed espulsione di Restinco (Brindisi). Toccherà ora alla Corte d’Appello di Lecce decidere sulla validità del provvedimento emesso dal tribunale straniero e sull’eventuale concessione dell’estradizione a Khetsuriani, per scontare la pena.