Attacchi alla fiction Rai: «Rocco Schiavone è un farabutto non un poliziotto»

Il comportamento del poliziotto Rocco Schiavone interpretato da Marco Giallini suscita le reazioni del mondo politico a sole due puntate dalla sua messa in onda su Raidue. La fiction – apparsa sui nostri schermi mercoledì 9 e venerdì 11 novembre 2016 in prima serata – ha subito riscosso feroci critiche da parte di Maurizio Gasparri, che si è schierato convintamente contro il personaggio creato da Antonio Manzini, colpevole di rappresentare un modello sbagliato di poliziotto, «che si droga facendosi una canna ogni mattina».

Gasparri: «Modello sbagliato di poliziotto»

Il senatore di Forza Italia ha annunciato la presentazione di una interrogazione parlamentare, che verrà sottoscritta anche da Carlo Giovanardi e Gaetano Quagliariello. Carlo Giovanardi va all’attacco di Rocco Schiavone: «E’ la prima volta che una tv di Stato, pagata dai contribuenti – dice a Radio Cusano Campus – esalta la figura di un ladro, corrotto, corruttore, procacciatore di prostitute, una roba da almeno 20 anni di testimoni. Picchia i testimoni, massacra di botte i cittadini. E questo sarebbe l’esempio da dare? Ne ho parlato anche con Cantone, che non l’aveva visto e che ora se lo vedrà. Ma è vergognoso mandare questo farabutto sulla Rai, questo è un farabutto, questo corrompe il poliziotto vicino a lui, gli fa dare quattromila euro. Poi si fa i cannoni, ma come si fa? Ma vi immaginate se persone con le armi possano fare uso di sostanze stupefacenti? E poi in Italia vengono criminalizzati dei poliziotti che non hanno fatto assolutamente nulla». È incontenibile Giovanardi.

Giovanardi: «Spero che arrestino Schiavone, è un esempio devastante»

«Schiavone – commenta il senatore di “Idea” – è un esempio devastate, spero che nelle prossime puntate lo arrestino, lo mandino in galera, altrimenti l’Italia è un Paese in cui nella tv di Stato esaltiamo i corrotti, i farabutti». Ancora: «La responsabile Rai – prosegue – ha detto che questa fiction è stata fatta dopo aver fatto leggere i copioni alla polizia, che informalmente ha già smentito. Spero che il Ministro intervenga, se quanto detto è stato falso spero che qualcuno se ne assuma la responsabilità. Rocco Schiavone devono arrestarlo, devono farlo vedere in galera. Questo Rocco Schiavone è sicuramente amato da tutti quelli della malavita. Cambino la serie, facciano la puntata finale in cui lo arrestano. Il pubblico vuole bene a Schiavone, ma centinaia di migliaia di italiani vogliono bene anche alla mafia, la camorra e la ‘ndrangheta. Se avessi uno come Rocco Schiavone vicino di casa non uscirei mai, avrei sempre paura di poter essere picchiato o venduto per i suoi comodi. Su questa vicenda non molleremo assolutamente».