Putin conferma la svolta: con Trump miglioreranno i rapporti con gli Usa

Donald Trump «ha confermato la sua intenzione di normalizzare le relazioni fra Stati Uniti e Russia. Da parte mia ho fatto lo stesso». Lo ha detto il presidente russo, Vladimir Putin, a margine dei lavori dell’Apec, secondo quanto riporta l’agenzia Bloomberg. Putin ha fatto anche un bilancio generale dei suoi rapporti politici con il presidente Barack Obama.

Putin: con Obama tutto difficile

«È stato difficile lavorare insieme. Ma ci siamo sempre rispettati e abbiamo rispettate le posizioni uno dell’altro». Putin non lo dice ma nell’ultima stagione si è registrato un peggioramento dei rapporti tra Mosca e la Casa Bianca che l’elezione di Trump saranno ispirati dal dialogo e all’apertura. Il presidente americano eletto, intanto, conferma di non avere ancora preso una decisione sul segretario di Stato; in queste ore incontrerà l’ex governatore texano Perry. Trump vivrà alla Casa Bianca, mentre la first lady Melania e il figlio Barron lo raggiungeranno solo alla fine dell’anno scolastico.

«Con Trump dialogo aperto»

Putin spiega ancora ai giornalisti che in merito al programma di Trump, «tutti noi siamo al corrente dell’enorme differenza che c’è fra la retorica elettorale e la politica reale, e questo avviene praticamente in ogni paese». Al termine del vertice dell’Apec il presidente russo si è detto ottimista sulla politica estera Usa. «Per quanto riguarda le dichiarazioni di Trump a proposito del fatto che vorrebbe riportare le imprese industriali negli Stati Uniti e creare posti di lavoro nel suo paese d’origine, che cosa c’è di male in questo? – ha detto Putin – gli Stati Uniti sono una delle principali economie del mondo e il benessere dell’economia globale dipende in misura sostanziale dallo sviluppo degli Usa e dal modo in cui riusciranno a risolvere i problemi odierni, primo fra tutti quello del debito sovrano».