Per colpire Donald Trump ora i media gettano veleno sulla moglie Melania

Patetico. Per attaccare Donald Trump che a pochi giorni dal voto viaggia col vento in poppa, ora se la prendono persino con la moglie Melania Trump, che, di origini slovene, avrebbe esercitato la professione di modella negli Stati Uniti almeno 10 volte prima di ricevere il regolare permesso di lavoro. La “straordinaria” rivelazione che dovrebbe far adontare milioni di americani e spingerli – chissà con quale logica – a votare Hillary in piena bufera  “mailgate”  è dell’Associated Press sulla base di contratti e documenti di cui è venuta in possesso. La cifra pagata per quelle prestazioni fu di oltre 20 mila dollari. La moglie di Donald Trump, che ha ricevuto la ‘green card’ nel 2001 ed è diventata cittadina Usa nel 2006, ha sempre affermato di essere arrivata nel Paese legalmente e di non aver mai violato le norme sull’immigrazione. Se la storia fosse confermata sarebbe imbarazzoante per Trump, visto che la linea dura contro gli immigrati illegali rappresenta il cuore del suo programma elettorale, compresa la proposta di una stretta su visti, green card e permessi di lavoro. Melania è più volte intervenuta in campagna elettorale per difendere le proposte del marito raccontando proprio la sua storia di immigrata regolare. Staremo a vedere quali saranno i chiarimenti sulla vicenda.

Melania Trump presa in giro sui social

Solo chi non vuole vedere non vede che le stanno cercando tutte, si rispolverano carte, si riesumano scheletri pur di creare imbarazzo nell’elettorato che ora sembra più favorevole a Trump. Utilizzare la moglie Melania appare risibile, patetico, anche perché qualunque cosa dica o faccia, contro di lei è sempre uno sberleffo continuo. Appena apre bocca parlano di plagio nei suoi discorsi. In qualunqua altro stato la posizione in cui si trova  Hillary Clinton per l’inchiesta dell’Fbi basterebbe a metterla fuori dai giochi e invece, no, il vero problema dovrebbe essere Melania Trump. È sfortunata la moglie del candidato repubblicano che l’altro giorno è tornata in campo, per appoggiare e difendere il marito, ma è stata subito presa in giro da decine di messaggi sui social network. Quando ha promesso che, se diventerà First Lady, si impegnerà contro il cyberbullismo, difendendo sia le donne che i bambini, tutti a ridere. E’ subito scattata l’ironia degli anti Trump, che le hanno ricordato le frasi sulle donne del marito, considerata da “bullo”. Lei ha glissato. “Che tipo di first lady sarò? Sarà mio onore e privilegio servire questo Paese”, ha detto Melania. “Io faccio la mamma a tempo pieno. Noi sappiamo quanto siamo fortunati. Voglio che i nostri figli in tutto il mondo vivano una vita meravigliosa, che siano sicuri e protetti. Dobbiamo insegnare ai nostri giovani i valori americani: la gentilezza, l’onestà”.