Obama alla Casa Bianca fa “dolcetto o scherzetto” per Halloween (video e foto)

Ultimo Halloween alla Casa Bianca per Barack Obama e la moglie Michelle. I due hanno festeggiato assieme ad un gruppo di bambini mascherati, lasciandosi andare a scherzi e balli.

Halloween alla Casa Bianca. La festa organizzata per Obama

Halloween alla Casa Bianca. La festa organizzata per Obama

Alla Casa Bianca Obama cerca di liberarsi dall'incubo delle elezioni americane festeggiando Halloween

Alla Casa Bianca Obama cerca di liberarsi dall’incubo delle elezioni americane festeggiando Halloween

Il "dolcetto o scherzetto" di Obama alla Casa Bianca prevedeva anche le giostrine

Il “dolcetto o scherzetto” di Obama alla Casa Bianca prevedeva anche le giostrine

La festa di Halloween alla Casa Bianca. Ecco Obama e Michelle che si mostrano "ironici"

La festa di Halloween alla Casa Bianca. Ecco Obama e Michelle che si mostrano “ironici”

Ma dopo i balli (che hanno provocato molte ironie) e passata la festa di Halloween è ritornato il clima teso in vista delle elezioni presidenziali. Per dieci volte il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest ha ripetuto ai giornalisti l’intenzione di «non voler difendere né criticare» il direttore dell’Fbi James Comey sulla scelta di informare il Congresso dei nuovi sviluppi sull’emailgate. È l’equilibrismo cui in questi giorni è costretto a prodursi il presidente degli Stati Uniti Barack Obama, stretto tra il capo del Bureau voluto da lui e Hillary Clinton, candidata a succedergli. Con un silenzio assordante, Obama non ha ancora proferito parola di persona sulla vicenda che minaccia l’elezione alla presidenza della sua ex rivale, ma che il presidente ha adesso investito senza riserve del compito di proseguire sulla sua traccia il lavoro alla Casa Bianca. La festa di Halloween è stata una piccola pausa. Obama si sta spendendo da campaigner in chief, percorrendo l’America in lungo e in largo (in Ohio, in Florida, in North Carolina) mettendoci la faccia per garantire che è la Clinton la scelta giusta. Eppure il cortocircuito politico che ha travolto la campagna democratica vede protagonisti proprio tre delle sue scelte: in ordine di tempo James Comey, Loretta Lynch e Hillary Clinton. E per Obama e i democratici si fa dura.