Molesta un bimbo nel cortile di casa: arrestato un somalo a Fiano Romano

È stato arrestato ed è ora detenuto nel carcere di Rieti un somalo di 20 anni accusato di aver molestato un bimbo che stava giocando con un amico nel cortile condominiale. Il giovane è un richiedente asilo, ospite di un centro di accoglienza non lontano dall’aggressione.

Il somalo accusato di violenza sessuale aggravata

L’episodio si è verificato a Fiano Romano ed è venuto alla luce grazie alla testimonianza del piccolo, che ha raccontato tutto ai genitori. Il somalo ha avvicinato il bambino e lo ha molestato pesantemente mentre giocava con un coetaneo in uno spazio che i genitori tendono a considerare protetto: il cortile condominiale. Il bambino è stato aggredito in pieno pomeriggio, alle 18. Immediatamente i genitori hanno sporto denuncia e i carabinieri della Stazione di Fiano hanno rintracciato l’uomo nei pressi del centro di accoglienza della zona. Ora dovrà rispondere dell’accusa di violenza sessuale aggravata.