Mit Federazione Intesa, è protesta: «Il ministro ha abbandonato i lavoratori»

«Dopo innumerevoli e-mail mandate al Capo Dipartimento dei Trasporti per un incontro sulla criticità operativa e logistica della periferia della M.C.T.C., finalmente oggi siamo stati convocati dall’ingegnere Pittaluga, F.G. Territoriale del Centro Italia«. Ad affermarlo è Agostino Crocchiolo, coordinatore nazionale del MIT. «L’ingegnere è stato esplicito e ha confermato, ammesso che ce ne fosse bisogno, la situazione critica della periferia di sua competenza: ha anche aggiunto che i vertici del Mit del settore cercano in tutti i modi di trovare soluzioni per risovlere questa annosa situazione ma siccome tutto, e ripeto tutto, dipende dalla volontà politica del ministro, non vi è decisione di porre rimedio. Certo, il ministro pensa di fare la pista ciclabile sul GRA di Roma, pensa all’open data cantieri… ma ai lavoratori del MIT ed all’utenza non ci pensa proprio: forse il detto “hai voluto la bicicletta e ora pedala” l’ha preso troppo alla lettera».

Mit, ecco la nota a verbale consegnata

«La Federazione Intesa F.P, già da tempo in stato di agitazione del personale per la drammatica realtà in cui versa la periferia della M.C.T.C., avendo ascoltato l’informativa dell’ingegnere Pittaluga che conferma l’estrema crisi degli uffici, ribadisce la propria protesta contro l’atteggiamento inerte da parte del ministro che assiste passivamente allo sgretolamento inesorabile di un settore di capitale importanza del Ministero, per cui conferma lo stato di agitazione del Personale riservandosi di porre in atto tutte le forme di protesta consentite».