Migranti, Mattarella: «È l’emergenza del secolo». Ma Rampelli: «L’Italia è sola»

La crisi dei migranti si può “definire come l’emergenza umanitaria di questo inizio di secolo”. Lo sottolinea il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella intervenendo alla cerimonia di consegna delle insegne dell’Ordine militare d’Italia in occasione del giorno dell’Unità Nazionale e della giornata delle forze Armate. Un fenomeno “le cui dimensioni forse non sono state ancora comprese appieno”, sottolinea Mattarella rimarcando “la meritoria opera quotidiana che i nostri militari prestano a fronte della grave crisi migratoria”.

Il problema dei migranti si fa sempre più serio, di giorno in giorno. Me, se l’Italia è impegnata  la Ue  si limita solo alle prediche. È quanto denuncia il capogruppo di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale Fabio Rampelli.  “Altre 249 persone hanno perso la vita nel mar Mediterraneo. L’Italia sempre in prima linea. Da sola, mentre l’Unione Europea resta a guardare e a giudicare. Finché l’Ue non farà accordi con la Libia a con tutti gli Stati della costa africana da cui partono i barconi della morte, sarà sempre l’Italia a pagare”.