Massacrò un disabile rendendolo paraplegico a vita: arrestato a Sassari

Un operaio di Bono (Sassari), Giovanni Antonio Corrias, 28 anni, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Bono per tentato omicidio. Secondo l’accusa, lo scorso 17 giugno il giovane aveva pestato selvaggiamente il suo compaesano Pier Paolo Piriottu, disabile di 51 anni, che a causa delle gravi lesioni cerebrali riportate andò in coma per venti giorni e fu dimesso dall’ospedale San Francesco di Nuoro solo dopo tre mesi.

Il disabile resterà paraplegico tutta la vita

 

Oggi la vittima è costretta in sedia a rotelle: resterà paraplegico per tutta la vita. La svolta nelle indagini portate avanti dai militari era arrivata lo scorso 7 luglio, quando i loro sospetti iniziarono a concentrarsi su Corrias. Pier Paolo Piriottu era stato trovato in gravissimi condizioni, con il viso tumefatto, praticamente irriconoscibile, nel vicolo Ichnusa. I carabinieri erano stati colpiti dal fatto che il giovane avesse lavato poco prima tutti i capi di abbigliamento che indossava quella sera. Considerandolo un fatto insolito, sequestrarono una maglietta, un jeans e un paio di scarpe e li affidarono agli accertamenti tecnici irripetibili del Ris di Cagliari. Sul posto del pestaggio, durante i rilievi, gli investigatori della compagnia di Bono avevano rinvenuto anche alcuni oggetti sporchi di sangue. Qualche tempo prima dell’aggressione, Piriottu e Corrias avrebbero avuto una discussione accesa. Nata dal niente, la lite verbale ha evidentemente lasciato qualche ruggine. Corrias si trova nel carcere di Badu ‘e Carros.