Maltempo, allarme rosso in Liguria: venti forti e possibile tempeste di pioggia

La Protezione civile della Liguria ha emanato una allerta rossa per il maltempo a partire dalle 21 di questa sera, fino alle 6 di venerdì 25, nell’estremo ponente (Imperiese) e nell’entroterra di Savona e di Genova, dove sono previste violente piogge e temporali. Dalle 6 di domani, allerta rossa anche a Genova e provincia e a Savona e provincia. Allerta arancione da domani alle 9 nell’entroterra di Genova e nell’ entroterra del Golfo del Tigullio. Allerta gialla dalle 12 di domani, dalla costa del Tigullio fino allo Spezzino. L’Arpal spiega che sono attese piogge diffuse con quantitativi elevati su tutta la regione e molto elevati sull’estremo ponente. Previsti temporali forti, organizzati e persistenti sul centro e sul ponente della regione e probabili temporali forti sul levante, da Portofino alla Spezia. I venti dai quadranti orientali saranno forti sulla costa di ponente e su Genova (fino a 60 km/h), di burrasca sui rilievi da ponente a levante (a 500 metri attesi fino a 70 km/h), con raffiche forti nelle valli dell’entroterra (50- 60 km/h). Sono inoltre possibili mareggiate sulle coste esposte allo scirocco. Allarme anche in alcune zone del Piemonte. Scuole chiuse, domani in Valle Tanaro, per l’allerta maltempo. Lo hanno deciso i sindaci della zona del Cuneese a causa dell’innalzamento del fiume Tanaro che per le piogge delle ultime ore ha raggiunto a Garessio i due metri e mezzo, appena 70 centimetri sotto il livello a cui e’ prevista la chiusura dei ponti. La chiusura delle scuole, di ogni ordine e grado, per la giornata di domani riguarda in particolare i comuni di Nucetto, Bagnasco, Priola, Garessio e Ormea. I sindaci di Ceva e Ormea, Alfredo Vizio e Giorgio Ferraris, hanno esteso la chiusura anche alla giornata di venerdì. 

Allarme giallo, invece, in Val d’Aosta, per precipitazioni ‘forti’ e ‘molto forti’ soprattutto nella zona sud-orientale, tra le valli del Gran Paradiso e il Monte Rosa (dove sono già caduti 80 millimetri di pioggia). L’avviso è stato emesso dalla protezione civile valdostana. Le piogge saranno particolarmente intense nel pomeriggio e nella serata di giovedì. Sono possibili frane superficiali, colate detritiche, cadute massi e fenomeni di esondazione nei rivi secondari. I livelli dei corsi d’acqua sono tutti ampiamente sotto la soglia di attenzione. La quota neve scenderà intorno ai 1600-1800 metri.