Kalashnikov e cocaina a Milano: presa la “coppia dello spaccio”

Kalashnikov e cocaina sequestrati a Milano. Erano noti come la coppia dello spaccio di Bruzzano, zona nord del capoluogo lombardo. Li chiamavano “il biondo” e “il nero“, rispettivamente Daniele Dal Pan, di 27 anni, e Solomon Wuldetatios, di 22. Entrambi pregiudicati per droga e residenti nella stessa strada, in via Tamigi. Gli agenti del commissariato Comasina li tenevano d’occhio da un po’, erano noti come pusher di cocaina di medio livello. Martedì 15 novembre li hanno seguiti davanti a un laboratorio in via Zucchi, a Cusano Milanino, e sono riusciti a fermare solo Wuldetatios appena è uscito dalla vettura. Dal Pan ha fatto in tempo a fuggire a bordo della sua Smart nera, ma sabato scorso si è costituito in commissariato evitando così l’arresto. Caduto il pericolo di fuga, infatti, è stato indagato a piede libero. Nel laboratorio di Cusano erano nascoste le armi e poco più di tre chili di cocaina che ha un valore al dettaglio di 300mila euro. L’arsenale era composto da un kalashnikov, un Uzi con silenziatore, un fucile da caccia, una pistola a canne mozze, molti proiettili, un giubbotto antiproiettile e quattro divise complete da carabiniere. L’ipotesi che stanno vagliando gli investigatori è che tutto quel potenziale da fuoco fosse destinato a una rapina. E che, perciò, ci siano altri complici dei due giovani.