Il contestatore di Renzi a Genova: “Sei un traditore, massacri la Carta” (video)

Si chiama Roberto Dellacasa, fa l’avvocato civilista, ha 38 anni: è lui il contestatore che domenica ha attaccato il premier Renzi durante un incontro a Genova a sostegno del Sì al referendum. «Io ci sono andato – spiega al Corriere della Sera – perché non avevo capito che era un incontro riservato a chi vota sì al referendum, volevo sentire cosa diceva Renzi. Chiaro che io sono per il no». E l’ha ribadito. «Ho fatto una battuta per quattro volte, l’ultima rispondendo a una domanda retorica di Renzi, lui ha domandato perché chi vota no parla di riduzione di democrazia e io ho risposto che con la riforma non potremo più votare i senatori. A questo punto i poliziotti, gentilissimi, mi hanno detto di uscire con loro per non creare disordine. Ho detto che Renzi non è di sinistra e anzi la sinistra la sta distruggendo, che ha abolito l’articolo 18. Ogni volta che ho aperto bocca il pubblico mi ha insultato, mi hanno gridato fascista e anche di peggio a me che ho sempre votato Pd. Ma io credo nel diritto di dissentire. Renzi è stato offensivo, mi ha definito ‘quell’anonimo signore laggiù’ ma io avevo fatto capire più volte di essere pronto a presentarmi e dire nome e cognome. Non mi è stato possibile».

La contestazione del Presidente del Consiglio Renzi in questo video concesso dalla tv Primocanale