Il Black Friday funziona in Campania. A Roma la pioggia rovina tutto

Come sta andando il “black friday” nelle città italiane? La febbre dello shopping a prezzi superscontati d’importazione Usa (in America le megaofferte seguono il giorno del Ringraziamento) ha contagiato anche l’Italia. E così anziché aspettare i saldi di gennaio in tanti hanno voluto approfittare di una giornata dedicata alla spesa conveniente. Gli acquisti si sono concentrati soprattutto su Amazon e sulle offerte nei centri commerciali. Un rito che penalizza i piccoli negozi, ai quali i saldi non sono consentiti, e che hanno fatto ricorso agli sconti “mascherati”.

In America da mezzanotte alle 17, stando ai dati forniti da Adobe Digital Insights, gli statunitensi hanno fatto acquisti online per 1,15 miliardi di dollari. Il 13,6% in più dell’anno scorso. Le compere fatte via smartphone e tablet si sono attestate a 449 milioni. Durante l’intero giorno del Ringraziamento gli analisti stimano che la spesa abbia toccato i 2 miliardi per la prima volta. In aumento del 15,6% su base annua, con 820 milioni spesi da dispositivi mobili. 

A Roma la pioggia rovina il Black Friday

A Roma e a Milano gli sconti sono stati attorno al 30%, ma non ci sono state le epiche resse che di solito accompagnano il black friday  negli Stati Uniti. A Roma, complice la pioggia, il giorno dei grandi sconti non ha decollato. Dice il presidente di Federmoda Roma Massimiliano De Toma: “Come sta andando il ‘Black Friday’ a Roma? Passatemi la battuta ma per ora è un venerdì nero in tutti i sensi. Tra scioperi e pioggia è stata una mattinata poco felice per i commercianti”.

Tutti in fila a Genova e Palermo 

Lunghe file invece a Genova per l’acquisto di pc e tablet. Quasi 200 i negozi che hanno aderito all’evento, oltre ai centri commerciali, che hanno visto un ottimo afflusso di clienti fin dalle prime ore dalla mattinata. A Palermo il Black Friday è piaciuto. I negozi e le grandi catene hanno registrato un aumento di presenza nei negozi del 50%. I centri commerciali hanno registrato un aumento del 200 per cento di presenze e un incasso quadruplicato. A Bologna invece non vi sono state grandi variazioni. Nel centro storico, dove hanno aderito all’iniziativa grandi catene e singoli negozi soprattutto di abbigliamento sono state poche le differenze rispetto al solito. In città, per il momento, il venerdì nero è stata principalmente un’occasione per promuovere online con l’hashtag #blackfriday i propri prodotti o attività.

Black friday anche a Torino, nonostante la paura maltempo, decisamente attenuta dal cessare della pioggia e l’apparire di un debole sole in mattinata. Nessuna ressa o assalto alla ricerca del prezzo stracciato, ma affluenza più marcata, specialmente giovanile, nei negozi di elettronica e nei grandi centri commerciali che hanno aderito all’iniziativa. 

Ha registrato un aumento notevole l’afflusso di clienti nei negozi di tutta la Calabria, in cui vengono praticati sconti speciali. L’afflusso maggiore è stato registrato soprattutto nei centri commerciali. L’incremento delle vendite ha riguardato anche i negozi nei centri storici che hanno aderito all’iniziativa. In aumento anche le vendite on line. A Catanzaro nei centri commerciali è stato rilevato, fin dal mattino, un aumento delle presenze. E lo stesso è avvenuto in tutta la Calabria. Anche in questa regione l’interesse dei clienti si è concentrato soprattutto sui prodotti del settore high tech.

Traffico in tilt ad Ancona 

Uno scenario simile a quello americano si è verificato invece ad Ancona. Assalto ai centri commerciali in periferia con traffico in tilt, code di chilometri e tutti i parcheggi occupati. Bene le vendite anche in Campania. Negozi affollati sia al centro che nel quartiere collinare del Vomero, a Napoli. Anche i centri commerciali campani sono stati affollati in occasione della giornata che segna l’inizio dello shopping natalizio. Sconti dal 30 al 70 per cento per il Black Friday nei negozi di Firenze e negli outlet toscani. In mattinata, nel centro del capoluogo si è registrato un flusso consistente di acquirenti nei negozi che applicano gli sconti ma senza code o assalti. 

Negozi mobilitati, pubblicità a pieno ritmo sul web, ma nessuna coda finora in Veneto. Non si registrano resse davanti ai negozi, anche a causa della pioggia. Occhi puntati soprattutto su Padova, città che 4 anni ha dato il via al ‘black friday’ in Veneto. Qui però le vendite scontate cominceranno in serata.