I venezuelani esasperati in piazza. E Maduro se la spassa ballando (video)

Il presidente del Venezuela, Nicolás Maduro, ha annunciato alla televisione di Stato che condurrà il programma radiofonico “La hora de la Salsa”. E mentre la gente esasperata scende in piazza, lui balla. In Venezuela, infatti, le dure dichiarazioni di Maduro contro Voluntad Popular, il partito dell’opposizione che non ha accettato di sedersi al tavolo di dialogo con il governo, hanno riacceso la tensione politica a Caracas, che si era allentata dopo l’apertura delle conversazioni fra le due parti, co-sponsorizzate dal Vaticano. Durante il suo nuovo programma radiofonico dedicato alla musica “salsa”, Maduro, oltre a dedicare al presidente del Parlamento, Henry Ramos Allup, un brano intitolato “Togliti la maschera”, ha definito Voluntad Popular «un gruppo terrorista ai margini della legge».

Le parole e il ballo di Maduro scatenano la rabbia

«Mi auguro che la giustizia si attivi riguardo alle prese di posizione di questo gruppo illegale, e in quanto capo dello Stato appoggerò qualsiasi decisione che garantisca che questi terroristi siano puniti dalla legge», ha aggiunto. Jesus Torrealba, coordinatore del Tavolo di Unità Democratica (Mud, coalizione di opposizione), ha reagito dicendo che con queste dichiarazioni Maduro, «sta dando un calcio al tavolo del dialogo, beffandosi di Papa Francesco». Al termine della seduta inaugurale del tavolo per il dialogo, l’inviato della Santa Sede, monsignor Claudio Maria Celli, aveva indicato che per garantire il successo dell’iniziativa di mediazione è necessario che le parti abbassino i toni dello scontro.