Gruber punzecchia la Boschi: «Erano sinceri i sorrisi ad Agnese Renzi?»

Lilli Gruber punzecchia maliziosamente il ministro Maria Elena Boschi, ospite della trasmissione Otto e mezzo su La7. Si parla inizialmente di Renzi e di Giglio magico. Ma basta che la giornalista chieda alla Boschi di Agnese Renzi e delle migliaia di foto che le ritraggono insieme perché tra la ministra,  come si può vedere in un video pubblicato sul sito del Corriere della Sera, perda il suo self control.

Boschi e le domande insidiose della Gruber

«Il Giglio magico si sta rinnovando? E pensa che sia una buona idea? E Renzi che si fa vedere più spesso con la moglie?». La Gruber non dà tregua alla ministra e le pone una dopo l’altra una serie di domande, senza nemmeno lasciarle il tempo di rispondere. La Boschi sorride e si barcamena nelle risposte: «Io pensavo che ci facesse l’accusa opposta, cioè che siamo sempre i soliti, perché sia Agnese sia Matteo Richetti sono con noi sempre, fortunatamente dal primo anno, dalla Leopolda e non solo alla Lepolda, per fortuna. Solo che mi fa un po’ ridere questa cosa – continua la Boschi – prima ci sono giornali su giornali che dicono che il Giglio magico è chiuso e che ci sono sempre i soliti. Poi, quando diciamo che allarghiamo e facciamo entrare nuove persone, perché ogni persona in più per noi è una risorsa e una ricchezza, una cosa bella, veniamo criticati perché il Giglio magico si allarga… Poi – puntualizza ancora – litighiamo dentro al Giglio magico, poi non litighiamo dentro al Giglio magico…». Quindi la Boschi con un sorriso tirato sulla faccia afferma: «La cosa bella è che siamo sempre gli stessi, con i nostri limiti, ma ce la mettiamo veramente tutta, tutti insieme, con il sorriso, l’entusiasmo e l’energia delle 26mila persone della Leopolda e non solo dei milioni di cittadini italiani, per rendere il nostro Paese più bello e che funzioni meglio».

Gruber alla Boschi: i sorrisi tra lei e Agnese erano sinceri?

La Gruber non molla la presa e insiste su Agnese. Vuole sapere se il fatto che Renzi si faccia vedere più spesso in giro con la moglie rientri in una strategia, una sorta di operazione simpatia per avvicinarsi maggiormente alle famiglie italiane. «Ma che operazione simpatia – sbotta la Boschi – è normale che stiano insieme nelle occasioni, ovviamente che riguardano la vita privata, ma anche nelle occasioni ufficiali in cui la moglie accompagna, come è sempre successo, il presidente del Consiglio e in momenti come quello della Leopolda  che non sono ufficiali, ma sono belli, di condivisione e di partecipazione e di voglia di stare insieme. Ed è bello che – puntualizza ancora il ministro – ci sia anche lei, come c’è sempre stata, e continui a dare una mano alla nostra campagna». La Gruber però non demorde e torna ad incalzarla: «Quindi tra di voi erano sorrisi sinceri? Visto che sono state scattate centomila foto fra lei e Agnese…». «Sinceramente non so perché ci sono state scattate tutte queste foto – ribatte la Boschi – è abbastanza normale, fa parte della quotidianità… per fortuna, siamo venute bene in foto, mettiamola così…». «Beh – fa notare la Gruber – siete due bellissime ragazze». E il ministro chiosa: «Mettiamola così…».

 

 

in un video  pubblicato sul sito del Corriere della Sera