Emilia Romagna, trema la terra all’alba. Tanta paura ma nessun danno

 

Una scossa di terremoto è stata avvertita questa mattina alle 6:52 a Parma. Il sito Ingv (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia) ha registrato una magnitudo di 3.7 con epicentro nella zona di Reggio Emilia, si legge su “la Repubblica“.

Mappa – La pericolosità sismica in Italia

“Un terremoto di magnitudo 3.7 è avvenuto nella provincia/zona Reggio nell’Emilia il 30-11-2016 alle 06:52:55 ora italiana con coordinate geografiche (lat, lon) 44.77, 10.67 ad una profondità di 26 km”. Le località più vicine all’epicentro del terremoto, localizzato dall’Ingv ad una profondità di 26 km, sono Bagnolo in Piano, Cadelbosco di Sopra, Correggio, Reggio Emilia e Novellara. Segnalazioni da cittadini anche di Casalmaggiore.

Tanta paura in Emilia: la memoria del precedente terremoto

Il terremoto – nella stessa area già colpita duramente dal sisma del 15 ottobre di vent’anni fa – ha svegliato tutta la provincia di Reggio Emilia poco prima delle sette. La scossa è stata avvertita in maniera distinata anche nella vicina Parma. E’ la scossa più forte dopo che altre di intensità minori sono state registrate nelle ultime ore sempre nel reggiano. Al momento non si segnalano danni nè feriti, solo molta paura. Non sono stati necessari interventi dei vigili del fuoco. E sono state 11 le scosse di terremoto segnalate dalla mezzanotte nelle aree del Centro Italia, colpite dal sisma del 24 agosto. La più forte, di magnitudo 2.4, è stata registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) alle 2,53 in provincia di Macerata a una profondità di 7 chilometri.