Chiuse le scuole di Amatrice: studenti e famiglie a San Benedetto del Tronto

«L’attuale grave situazione della rete viaria di Amatrice, peraltro già evidenziata alle Autorità competenti sin dal 14 settembre scorso, non permette ai ragazzi delle nostre frazioni di frequentare la scuola e ciò imporrebbe la drastica decisione di chiudere gli istituti di ogni ordine e grado». Lo scrive in una nota il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi. «L’amministrazione comunale, in questa delicata fase, ritiene che l’obiettivo prioritario – prosegue – sia quello di non disperdere il patrimonio comunitario rappresentato dalla Scuola, e in accordo con la Regione Lazio ha individuato una soluzione alternativa che scongiuri la sospensione delle attività scolastiche».

Da Amatrice andranno a studiare sulla costa adriatica

«La soluzione temporanea individuata prevede che da martedì 8 novembre 2016 e per un periodo di 20 giorni, le classi della scuola materna, elementare, media, e del liceo scientifico di Amatrice saranno temporaneamente ospitate in idonee strutture site in San Benedetto del Tronto. Tale soluzione – prosegue Pirozzi – permetterà di garantire agli studenti continuità didattica con le stesse maestre e insegnanti di Amatrice. Le famiglie e i ragazzi saranno ospitati nelle strutture alberghiere di San Benedetto del Tronto. Per gli studenti, i cui familiari per ragioni personali o di lavoro non potranno trasferirsi a San Benedetto del Tronto, sarà garantito, dalla Direzione Didattica del comprensorio scolastico di Amatrice, il supporto di assistenti qualificati che si occuperanno di loro durante questa breve residenza. Nelle prossime ore le famiglie interessate – conclude la nota del Comune di Amatrice – saranno contattate telefonicamente dalla Direzione del comprensorio didattico di Amatrice».