Bufera sui M5S a Torino: il vice della Appendino in autoblu sul posto dei disabili

«Solo pochi giorni fa il sindaco Chiara Appendino pubblicava un video contro “l’inciviltà e l’illegalità stradale” annunciando tolleranza zero nei confronti di “comportamenti incivili” degli automobilisti torinesi. Tutto bene, suggerirei soltanto di iniziare dall’auto “blu” utilizzata ieri dal suo vicesindaco e beatamente parcheggiata nei posti riservati ai disabili di fronte alla sede della Circoscrizione 8». Con queste parole e una foto postata su Facebook il consigliere di circoscrizione di Forza Italia, Alessandro Lupi, ha scatenato una bufera sulla giunta grillino. «Non sono responsabile del comportamento personale di un autista tenuto a rispettare il codice della strada», è la replica del vicesindaco Guido Montanari. L’auto di servizio nello spazio per i disabili è stata fotografata in corso Corsica, davanti alla Circoscrizione 8, dove Montanari è intervenuto per presentare l’impatto ambientale e sociale dei progetti del Lidl di corso Traiano. Alessandro Lupi ha immortalato l’Alfa ferma nel parcheggio delimitato con le strisce gialle, con il simbolo della carrozzina in primo piano.

E il vice della Appendino scarica la colpa sull’autista

Il vicesindaco grillino ha scaricato ogni responsabilità sul suo autista, che è stato quindi costretto ad addossarsela. «Mi sono fermato con l’auto per qualche istante sulle strisce gialle, restando a bordo, in attesa di ripartire, pronto a lasciare libero lo spazio». Così R.V., l’autista dell’auto di servizio del vicesindaco di Torino, immortalata martedì sera in un parcheggio riservato ai disabili. «Mi spiace moltissimo che involontariamente il mio comportamento abbia messo in imbarazzo l’Amministrazione comunale».