SecolodItalia
Bruciò l’ex fidanzata in auto: il pm lo accusa di omicidio premeditato

Bruciò l’ex fidanzata in auto: il pm lo accusa di omicidio premeditato

Omicidio volontario premeditato, stalking, incendio e distruzione di cadavere. Sono questi i reati che la Procura di Roma ha contestato nell’avviso di chiusura indagine notificato a Vincenzo Paduano, 27 anni, l’uomo che il 29 maggio scorso a Roma uccise l’ex fidanzata che lo aveva lasciato.

Omicidio: brucia l’ex fidanzato e rischia l’ergastolo

La ragazza, Sara Di Pietrantonio, era una studentessa di 22 anni. Il provvedimento, che anticipa la richiesta di rinvio a giudizio per l’omicida, è stato firmato dal procuratore aggiunto Maria Monteleone e dal sostituto Maria Gabriella Fazi. Vincenzo Paduano rischia la pena dell’ergastolo. Il cadavere della ragazza fu trovato alla Magliana a pochi metri dall’auto incendiata dallo stesso Paduano. Dopo una notte di interrogatori l’uomo crollò e ammise di aver ucciso l’ex fidanzata perché non sopportava l’idea della fine della loro storia.

Lo lascia e lui le dà fuoco

Ancora un’ex fidanzata finisce nel dramma. «Racconta come è andata quell’ultima mezz’ora, minuto per minuto. Questo mi solleverebbe un po’ da questo brutto macigno che mi porto dentro», la mamma della ragazza uccisa, Concetta Raccuia, a poche ore dall’omicidio si era rivolta direttamente al killer di sua figlia, per chiedere la verità di alcuni passaggi dell’omicidio che non sono chiari. «Si assuma fino in fondo le sue responsabilità. Questo suo non ricordare, confondere le idee… La sua non è una confessione, lo hanno incastrato gli investigatori. Sara, quest’anno, rappresentava in un saggio di ballo la regina del fuoco. E poi la sua canzone preferita è quella di Ligabue dal ritornello “Ti brucerai piccola stella senza cielo”. Per quel balletto – racconta ancora la mamma di Sara – Vincenzo era molto infastidito, perché Sara si sarebbe esibita con due ragazzi molto belli. Per il ritornello della canzone, invece, Sara aveva chiesto a Vincenzo di scriverglielo sul muro della camera. Lui ha una bella grafia. Io mi ero opposta, avevo appena fatto pitturare le pareti. Allora io mio chiedo se quello che le ha fatto è una sorta di sfregio. Capisce il fuoco? Proprio il fuoco, io vedo una possibile relazione…».

GUARDA ANCHE

Commenta questo articolo

WP-Backgrounds by InoPlugs Web Design and Juwelier Schönmann
Google Analytics Alternative