Bob Dylan non andrà a Stoccolma a ritirare il Nobel: “Ho altri impegni”

Bob Dylan non andrà a Stoccolma a ritirare il Premio Nobel per la Letteratura 2016. Lo annuncia l’Accademia di Svezia. Lo annuncia l’Accademia di Svezia. In una lettera, resa nota dall’Academy, il musicista spiega che ”impegni presi precedentemente rendono impossibile il viaggio a Stoccolma a dicembre e quindi non potrà essere presente”. Nel testo Dylan sottolinea di ”essere molto onorato e che gli sarebbe piaciuto poter ricevere il Nobel di persona”.

Dylan si era reso a lungo irreperibile

Quali saranno mai gli impegni che terranno Bob Dylan lontano da Stoccolma è difficile saperlo, ma la decisione era nell’aria. Il cantautore americano da subito ha fatto un po’ il prezioso, nei giorni immediatamente successivi all’assegnazione del riconoscimento, il 13 ottobre scorso, infatti si era reso irreperibile e gli accademici non erano riusciti a comunicargli la notizia ufficialmente. Soltanto dopo una settimana si era deciso ad accettare dicendo che si trattava di un grande onore. Ora questo ennesimo schiaffo agli accademici del Nobel che hanno riconosciuto il valore poetico della sua lirica, probabilmente sottovalutando la poca disponibilità al contatto con i media di Robert Allen Zimmerman. È raro ma non eccezionale che i premiati decidano di non ritirarlo. Nel recente passato, ricorda l’Accademia di Svezia, tra coloro che per vari motivi non sono andati a Stoccolma ci sono Doris Lessing e Harold Pinter. L’Academy si augura che Dylan possa, entro sei mesi dal 10 dicembre, dare la Nobel Lecture.