Bari, lite tra africani a colpi d’ascia per un posto da parcheggiatore abusivo

Paura davanti ad un supermercato di Bari, dove una coppia di nigeriani non ha esitato a difendere a colpi d’ascia un posto da parcheggiatore abusivo aggredendo un altro africano. I due sono stati arrestati per tentato omicidio. La vittima, però, è riuscita a reagire e a disarmare l’aggressore, finito in ospedale con ferite alla testa e una spalla lussata; ne avrà per 20 giorni. Il fatto è accaduto nel primo pomeriggio di ieri nel parcheggio dell’Ipercoop di viale Pasteur a Bari. La coppia, Kelvin Eweka, 33 anni e la sua compagna Patience Oseyi, 29, entrambi senza fissa dimora, si è scagliata armata di un’ascia, contro un altro africano parcheggiatore abusivo, B.J., 31 anni, del Gambia, con l’intento di ucciderlo. Hanno mirato alla testa ma la vittima è riuscita ad evitare i colpi e a disarmare il suo aggressore. Al termine di una violenta colluttazione, uno degli aggressori nigeriani ha avuto la peggio, finendo in ospedale. I carabinieri del nucleo radiomobile e della stazione di Bari Picone, immediatamente allertati dalla centrale operativa del comando provinciale, che aveva ricevuto una telefonata al 112, sono giunti immediatamente sul posto, hanno diviso i tre contendenti sequestrando l’ascia e ricostruendo l’accaduto. La coppia di nigeriani è stata fermata con l’accusa di tentato omicidio e condotta al carcere di Bari.