Barcaccia nel mirino (ancora): nomade sorpreso a rubare monetine nell’acqua

È stato sorpreso mani e piedi nell’acqua di uno dei monumenti più oltraggiati della capitale. Colto mentre stava immerso nella fontana della Barcaccia, in piazza di Spagna, nel centro di Roma. Beccato a rubare monetine. 

Nomade ruba le monetine dalla Barcaccia

Dopo gli hooligans olandesi, i 44 teppisti del Feyenoord che l’anno scorso, in preda alla furia della devastazione gratuita, hanno gravemente danneggiato la fontana del Bernini ai piedi della Scalinata di Trinità dei Monti. Dopo gli innurevoli turisti multati a profusione per aver scavalcato la recinzione e essersi immersi nella celebre fontana, stavolta è stato un nomade 43enne di origini bosniache a prendere di mira l’opera scultorea sempre più al centro delle attenzioni morbose e delinquenziali di stranieri e vandali. I militari della stazione Piazza Farnese e della Compagnia Speciale lo hanno notato nel corso di un servizio di controllo nell’area del centro storico, mirato alla tutela dei monumenti e al contrasto del degrado. Un servizio imprescindibile tornato di stringente utilità, sempre più attivo a a causa delle recenti “imprese” vandaliche compiute contro l’elefantino di Piazza della Minerva, il Colosseo, Fontana di Trevi, e chi più ne ha, più ne metta (solo per citare gli ultimi casi)…

Beccato in flagrante, mani e piedi nella fontana

E così, ancora una volta, transitando in piazza di Spagna, alle prime luci dell’alba, i Carabinieri hanno notato la sagoma dell’uomo nel monumento del Bernini, riverso con le mani in avanti e intento a sguazzare in cerca di monete. I militari sono immediatamente intervenuti invitandolo a uscire. In mano, nenache a dirlo, il nomade aveva diverse monete che aveva raccolto dalla fontana, motivo per cui è stato denunciato per furto aggravato. E solo perché non ha fatto in tempo ad aggiungere il crimine dell’ennesimo danneggiamento inflitto alla celebre, sfortunata fontana…