Asta record per un Patek Philippe: battuto per oltre 10 milioni di euro

Un Patek Philippe da oltre 10 milioni di euro. Incredibile ma vero. E non è né d’oro né tempestato di diamanti. È un orologio in acciaio inossidabile questo Patek Philippe. Ma del 1943. Che è stato venduto all’asta per 11 milioni di franchi svizzeri (10,2 milioni di euro) dalla maison Phillips a Ginevra, mettendo a segno “un record mondiale per una vendita all’asta di un orologio da polso”. L’orologio ha triplicato la stima iniziale proprio durante l’asta. Asta velocissima, in verità: è durata infatti poco più di 13 minuti, secondo quanto comunicato dalla casa d’aste, che ha la sede a Londra. Si comunque di un pezzo rarissimo:  il leggendario Patek Philippe Reference 1518 di cui sono noti oggi al mondo solo 4 esemplari. E’ un orologio provvisto di un calendario perpetuo con le fasi lunari e in acciaio inossidabile. Nè l’identità del venditore, né quella dell’acquirente sono stati rivelati. Secondo l’esperto Aurel Bacs, più di 400 persone hanno seguito la vendita in sala e 500 su internet o per telefono. Si è trattato della quarta asta di orologi organizzata a Ginevra da Phillips. In totale 177 orologi sono stati messi all’asta nel weekend, che hanno totalizzato 27,51 milioni di franchi svizzeri (25,58 milioni di euro). Prima della vendita, Phillips aveva detto si sperare in una somma compresa fra i 12 e i 23,8 milioni di franchi svizzeri. Certamente avranno di che brindare. quelli della Phillips.