A 5 giorni dal voto Donald Trump in rimonta anche tra i grandi elettori

Donald Trump in grande recupero sul fronte del numero dei grandi elettori necessari per conquistare la Casa Bianca. Il vero campanello d’allarme per Hillary Clinton. Ne servono almeno 270 su 538. Ora il tycoon – secondo il sito specializzato RealClearPolitics – ne avrebbe assicurati 180, contro i 226 di Hillary Clinton. Negli stati in bilico resterebbero dunque in palio 132 grandi elettori. Ma assegnando gli swing state a chi attualmente è in vantaggio nei sondaggi Trump è a quota 265, Clinton a quota 273.  A 5 giorni dalle presidenziali, l’ultimo sondaggio realizzato da New York Times/Abc News vede Hillary Clinton davanti a Donald Trump per tre punti. Il consenso a livello nazionale per la candidata democratica è al 45% contro il 42% per il magnate repubblicano. Il sondaggio rileva inoltre che la maggior parte degli elettori hanno già deciso per chi votare e che le recenti rivelazioni su entrambi i candidati non influisce sulla loro decisione.

La notte delle elezioni Trump terrà un discorso all’Hilton di New York

Donald Trump terrà il suo “victory party” la notte delle elezioni all’hotel Hilton Midtown di New York. Lo rende noto la sua campagna. L’hotel in cui Trump organizzerà quello che la sua campagna ha già definito la festa della vittoria si trova a circa 600 metri dalla Trump Tower, a Manhattan, dove il tycoon abita con la moglie Melania. Anche Hillary Clinton trascorrerà la notte elettorale dell’8 novembre a Manhattan ma un po’ più lontano, a circa 3 km di distanza, al Jacob K. Javits Convention Center, la struttura coperta più grande di Ny e tutta in vetro: il luogo più adatto per rompere metaforicamente, se diventa la prima donna presidente, quel soffitto di cristallo che nel 2008 aveva solo scalfito.