Scossa di magnitudo 2.7 a Rieti. Un’altra a Macerata. Evacuate le scuole

Una scossa di terremoto è stata distintamente avvertita dalla popolazione a Rieti. La scossa registrata alle 12.45 è stata di magnitudo 2.7, con epicentro a due chilometri da Rieti, secondo i rilievi dell’Istituto Nazionale di Geofisica. Quattro minuti più tardi la rete sismica nazionale ha registrato una scossa più forte, magnitudo 3.1, con epicentro in provincia di Macerata. Alcune scuole del capoluogo sabino sono state evacuate per precauzione. 

Mattarella visita le zone colpite dal sisma in Umbria

Nella giornata di oggi il capo dello Stato Sergio Mattarella era in visita nelle zone colpite dal sisma. In mattinata si è recato a Ussita e Preci, per fare poi tappa a Norcia. La visita di Mattarella ad Amatrice è stata poi annullata a causa del maltempo. Proprio ad Amatrice ieri è iniziata la rimozione delle macerie dalla zona rossa.  Su tutto il Lazio è infatti previsto maltempo annunciato da un allerta meteo in vigore oggi e domani. A Norcia Mattarella ha visitato una scuola: “Sono stato a Ussita, a Preci, ora a Norcia – ha detto – per manifestare solidarietà a tutti i comuni colpiti dal terremoto. Comuni, distribuiti tra Umbria, Marche Lazio, che non sono solo il centro geografico dell’Italia ma adesso anche il centro affettivo. In tutto il nostro Paese vi è un sentimento convinto e profondo di sostegno e solidarietà nei vostri confronti”.