Meloni: «Nella riforma di Renzi c’è una norma ad hoc per Napolitano»

La presidente della commissione affari costituzionali del Senato Anna Finocchiaro “ha confermato quello che dico io: nella famosa riforma che vorrebbe togliere i privilegi, eliminare la casta e tagliare le poltrone, c’è una normetta ad hoc per i senatori a vita”. Lo ha detto la presidente di FdI Giorgia Meloni a margine della seduta dell’Aula Giulio Cesare. La Meloni ricorda “soprattutto Giorgio Napolitano, grande padre nobile di questo governo e di questa riforma, che ha ritenuto di non chiedere al governo che egli stesso ha benedetto di non fare una norma transitoria finale nella nuova costituzione che gli consenta di mantenere tutti i suoi privilegi e le sue prebende, insieme agli altri senatori a vita attualmente vigenti”, ha aggiunto Meloni sottolineando che “i nuovi senatori a vita non avranno quei privilegi. Sarebbe stato un bel gesto probabilmente da parte di Napolitano dire che non voleva una norma di quel tipo, ma ancora di più sarebbe stato un bel gesto da parte del governo Renzi non prevedere una norma ad personam per l’ex presidente della Repubblica”.