Maltempo, allerta della Protezione civile: «Le piogge continueranno»

“Tutto quello che doveva essere attivato preventivamente e in fase di monitoraggio i sistemi comunali e regionali di Liguria e Piemonte lo stanno mettendo in campo: fondamentale è la collaborazione dei cittadini, che con i loro comportamenti sono sempre determinanti nel corso della gestione di situazioni emergenziali”. Il capo del Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio, al termine di un punto di situazione in videoconferenza con le sale operative delle due regioni, con il Centro Operativo Nazionale dei Vigili del Fuoco, con Aipo-Agenzia Interregionale per il fiume Po e con la Dicomac di Rieti, ha ribadito nuovamente la necessità che tutti seguano le indicazioni che vengono fornite costantemente dalle strutture comunali di protezione civile. “Le precipitazioni – ha aggiunto il capo della Proetzione civile – continueranno ancora nelle prossime ore a interessare queste zone, e contemporaneamente si estenderanno anche ad altre aree del centro e sud del Paese. L’attenzione è e rimarrà elevata”.

Il capo della della Protezione Civile avverte anche la gente che vive nei centri vicini al Po : “Invito tutti i cittadini ad essere attivamente parte del sistema di protezione civile evitando comportamenti rischiosi come sostare lungo gli argini dei fiumi e percorrere sottopassi allagati”.   “Ovviamente – ha aggiunto il capo della Protezione civile  – questo invito è rivolto a tutti, anche agli operatori del mondo dell’informazione che, facendo correttamente e doverosamente il loro lavoro, non devono mettere a rischio la propria incolumità, diventando un esempio al contrario”. “Il Dipartimento, come sempre – ha sottolineato Curcio – continuerà a seguire l’evoluzione dei fenomeni e degli effetti sul territorio in coordinamento con tutte le istituzioni, ma sappiamo bene che in queste situazioni lo scenario può cambiare rapidamente”.