Trump è diventato più “povero”: va giù di 35 posizioni nella classifica Forbes

Forbes ci rivela che Trump è diventato più “povero”. Mentre infuria la bagarre sulle sue dichiarazioni dei redditi, il candidato repubblicano alla Casa Bianca  è sceso di 35 posizioni nella classifica di Forbes dei 400 uomini e donne più ricchi d’America. Secondo Frobes, il patrimonio del tycoon sarebbe diminuito di 800 milioni di dollari e viene adesso valutato a 3,7 miliardi, pari a un 156esimo posto nella graduatoria guidata dal padre di Microsoft Bill Gates per il 23 anno consecutivo. Forbes ha attribuito il declino di Trump a un raffreddamento del mercato della casa e a nuove informazioni sugli assett del miliardario, peraltro precedenti all’articolo del New York Times sulle perdite da 916 milioni di dollari dichiarate nel 1995 che potrebbero aver permesso al “re del deal” di non pagare tasse per ben 18 anni. L’anno scorso Trump era stato valutato 4,5 miliardi di dollari. Il tycoon era apparso per la prima volta nella lista Forbes dei 400 “Paperoni” d’America in coppia con il padre nel 1982, il primo anno in cui la rivista aveva pubblicato la sua classifica.