Tredicenne accoltellato a scuola: ricercato un compagno di classe

Uno studente delle medie è stato ricoverato in gravi condizioni nell’ospedale Loreto Mare, per le ferite riportate in una lite con un altro minorenne nell’Istituto comprensivo Teresa Confalonieri, in vico San Severino, nel centro storico di Napoli. Il ragazzo di 13 anni (14 non li ha ancora compiuti) è stato ferito da due coltellate all’addome ed è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva. Ad accoltellare M.E. è stato un compagno di classe con il quale c’erano dissapori da tempo. Secondo quanto riferiscono i familiari, il feritore è conosciuto come un bullo ed aveva già minacciato in passato M. ed altri compagni di classe. La lite – secondo quello che riferiscono i parenti – è cominciata in classe; i due sono stati divisi dopo che erano venuti alle mani. Poi, nel cortile di scuola, all’uscita, l’epilogo della lite con il ragazzo armato di un coltello che ha colpito M. ferendolo all’addome.

 Il tredicenne minacciato in classe e accoltellato fuori

All’ospedale Loreto Mare è arrivato anche un gruppetto di ragazzi della scuola media Confalonieri. Qualcuno a mezza voce parla di precedenti del feritore che sarebbe conosciuto come litigioso e rissoso. «È un bullo, fa questo da molto tempo» ha detto una zia del minore ferito. Il tredicenne è stato ferito all’emitorace sinistro. Il feritore, identificato ma non ancora rintracciato dalla polizia, risiede nel rione Forcella. Il ferimento sarebbe avvenuto intorno alle 13.30. Tracce di sangue sono state trovate dalla polizia in via San Biagio dei Librai, all’esterno della scuola, dove si presume che sia avvenuto l’accoltellamento, la cui dinamica è ancora in fase di ricostruzione. Non sono state invece refertate dalla polizia tracce di sangue nel cortile dell’istituto. La giovanissima vittima è stata soccorsa da alcuni passanti.