Scontri all’Università di Bologna, collettivi scatenati: almeno due feriti

Scontri tra forze dell’ordine ed estremisti di sinistra  del Collettivo Cua sono avvenuti a Bologna verso le 12.45 davanti alla mensa universitaria di piazza Puntoni, dove gli attivisti volevano attuare una iniziativa di autoriduzione. Davanti alla mensa un cordone di polizia e carabinieri ha bloccato l’accesso e, quando il collettivo ha cercato di avvicinarsi con uno striscione, ci sono state due cariche in rapida successione. A quanto risulta ci sono stati almeno due feriti fra i manifestanti.

Nei primi scontri due attivisti hanno riportato ferite alla fronte per le manganellate e sono stati soccorsi dal 118. Circa mezz’ora dopo c’è stata una seconda  carica, quando i manifestanti (una trentina) hanno tentato nuovamente di avvicinarsi alla mensa. Al termine della terza carica, un gruppo di attivisti ha fatto irruzione in Rettorato in via Zamboni 33 e danneggiato a sprangate la porta di accesso agli uffici interni.