Salvini: “Troppa gente attorno a Berlusconi è per il sì al referendum”

Il segretario della Lega, Matteo Salvini, intervistato dal Corriere della Sera, non vede un’opposizione troppo convinta da parte di Silvio Berlusconi alla riforma costituzionale: «Diciamo che noi non ce ne stiamo assolutamente accorgendo, di questo No. Io incontro tutti i giorni tanta gente. Persone informate, motivate, che rinunciano al tempo libero e si organizzano per dirlo chiaro questo No». «Il presidente di Mediaset vota Sì e lo dice – afferma Salvini – Il banchiere di fiducia vota Sì. E, fatta salva la differenza tra partito e azienda, direi che le reti Mediaset stiano facendo, quanto a filo-renzismo, la concorrenza alla Rai».

Salvini: “Schifani non può guidare i comitati per il No”

Secondo il leader del Carroccio, Berlusconi ha sbagliato a scegliere come presidente dei comitati per il No Renato Schifani: «Un senatore che alla riforma ha votato tutte e quattro le volte per il Sì». Dice di non avere in programma un nuovo incontro con Berlusconi: «Diciamo che io fino al 4 dicembre lavoro per salvare il Paese. E quindi, di tutto il resto semmai parleremo dopo». E invita “tutti” alla manifestazione leghista per il No del 12 novembre a Firenze: »Non invito solo Forza Italia, anche molti professori. Io invito Valerio Onida. Invito Paolo Becchi. Invito Paolo Maddalena». «Mi aspetto in piazza almeno 50 mila persone», conclude.