Picchia e rapina una coppia di anziani infermi: badante romena arrestata

Ha picchiato e narcotizzato un anziano che assisteva assieme alla moglie dell’uomo bloccata a letto per una grave patologia degenerativa, e li ha rapinati di monili e risparmi. Una badante romena, Angela Alupoae, di 35 anni, è stata arrestata, dopo una fuga durata alcune ore, dai carabinieri di Crotone con l’accusa di rapina e lesioni pluriaggravate.

Anche le fedi rubate dalla romena

La badante, che assisteva la coppia di anziani, lui invalido ultraottantenne e la moglie costretta a letto , dopo aver picchiato e narcotizzato l’uomo si è impossessata dei pochi risparmi, 200 euro, e di alcuni monili d’oro, compresi gli anelli del 50° anniversario di matrimonio dei due assistiti, facendo perdere le proprie tracce. I militari del Comando provinciale di Crotone si sono messi subito sulle tracce della donna e l’hanno catturata in una casa cantoniera dove si era rifugiata assieme ad alcuni connazionali. L’intero bottino è stato recuperato e restituito alla coppia di anziani. La donna, che è accusata di rapina e lesioni personali pluriaggravate, per la condizione di minorata difesa della coppia di anziani e dell’abuso della relazione domestica, si trova ora nel carcere femminile di Castrovillari.

Era stata assunta da poco

Era stata assunta solo da poche ore Angela Alupoae ed aveva preso accordi in tale senso con il figlio della coppia, lo stesso che ha poi denunciato l’accaduto. Una volta ingaggiata e rimasta sola con le sue vittime, la donna, secondo quanto emerso dalle indagini dei carabinieri, ha sbriciolato alcune pillole di sedativo per addormentare l’uomo e ha attuato una vera e propria razzia di monili, orologi e persino di un profumo. L’anziano, ferito alla testa, dopo essersi ripreso dall’effetto del medicinale, ha chiesto aiuto ai figli che lo hanno soccorso e portato in ospedale.