Il patrimonio italiano dei borghi medievali sui media di tutto il mondo

I media di tutto il mondo guardano con attenzione particolare all”Italia centrale e medievale devastata dal terremoto e, soprattutto, all’immenso patrimonio artistico dei borghi che rischiano di scomparire. Il dramma “italiano” continua a fare notizia sui principali organi d’informazione del mondo, dall’Europa agli Usa, passando per l’Oriente, si registra un interesse particolare ai monumenti e ai borghi distrutti dal terremoto di domenica.

Sos borghi dai media del mondo

“Siti medievali in Italia si sbriciolano dopo l’ultimo terremoto”, è il titolo del Washington Post con una carrellata di foto spettacolari e drammatiche sui danni del terremoto ai borghi italiani, partendo da Amatrice per finire con la basilica di San Benedetto a Norcia. La distruzione della chiesa campeggia anche sul Los Angeles Times che titola “Nessun morto in forte sisma in Italia, ma basilica del 14esimo secolo distrutta” Il quotidiano francese Libération titola, invece, “’L’Italia nuovamente colpita dal terremoto. Per gli ultimi abitanti rimasti sul posto è un incubo senza fine”. Sempre in Francia Le Parisien si concentra sulla “Paura delle repliche in Italia”. E Les Echos scrive “’Nuovo terremoto di magnitudo 6,5 in Italia. Una ventina di feriti ma neanche un morto: un bilancio quasi miracoloso”.

Dalla Germania alla Cina

In Germania la Frankfurter Allgemeine Zeitung dedica alla notizia del sisma italiano il colonnino di apertura della prima pagina, evidenziando come quello il terremoto di domenica sia stato il più forte dal 1980. La Faz conclude riprendendo le promesse del premier Matteo Renzi di una ricostruzione completa dei borghi. Titoli e immagini del terremoto sono in primo piano su tutte le tv britanniche: la Bbc continua a dedicarvi servizi e collegamenti, oltre all’apertura del sito con un titolo che riferisce di un’Italia «sgomenta dopo il quarto terremoto in pochi mesi» con particolare interesse ai borghi dell’Italia centrale. Sul patrimonio artistico a rischio punta i riflettori  Skynews con un approfondimento sul perché l’Italia sia sotto «la costante minaccia» della terra che trema. Titoli significativi, infine, sui due maggiori giornali d’opinione del Regno Unito: con il Guardian che evidenzia gli «edifici storici rasi al suolo nel più grande sisma dal 1980». mentre il Daily Telegraph sottolinea con particolare attenzione «il crollo della cattedrale di Norcia».

Un patrimonio unico a rischio

La notizia del nuovo sisma trova spazio su molti giornali anche in Turchia, Paese a forte rischio sismico. Il quotidiano Hurriyet racconta con video e immagini i crolli delle scorse ore. Ampio spazio sul quotidiano filo-governativo Sabah,  con la foto di due soccorritori che osservano le macerie. I pesanti effetti del nuovo sisma sono drammaticamente rappresentati dalla foto notizia del quotidiano cinese Global Times. Il terremoto, sottolinea invece China Daily, è stato il più potente degli ultimi 36 anni in Italia, colpita nel cuore sismico più vulnerabile, avendo mandato per strada, per la terza volta in nove settimane, la gente terrorizzata. Lo straordinario patrimonio artistico e monumentale che il mondo invidia alla piccola Italia fa da  protagonista su tutti i media internazionali.