Nigel Farage tifa per Trump. E si offre di aiutarlo per i prossimi duelli tv

Nigel Farage tifa Donald Trump. E lo vuole aiutare. L’ex leader degli euroscettici britannici che ha convinto -con la sua sfissiante battaglia contro l’Unione Europea- la Gran Bretagna a votare per la Brexit, scende adesso in campo per aiutare Donald Trump a vincere le elezioni del prossimo 8 novembre. Nigel Farage si sarebbe infatti offerto recentemente di ‘allenare’ il candidato repubblicano alla Casa Bianca.  Soprattutto in vista del prossimo dibattito televisivo, previsto per il 9 ottobre, con Hillary Clinton. Stando a quanto riferito dal quotidiano Guardian, l’ex leader dell’Ukip è volato negli Stati Uniti subito dopo il primo confronto televisivo che i media hanno registrato a favore della candidata democratica. Nigel Farage ha di fatto dichiarato da tempo il suo endorsement nei confronti di Trump: l’ha fatto ad agosto partecipando ad un suo evento elettorale in Mississippi. “Se fossi un cittadino americano, non voterei per Hillary Clinton neanche se mi pagassero”, dichiarò in quell’occasione l’ex leader dell’Ukip. Quel che non è chiaro è se sia stato lui a proporsi allo staff di Trump oppure sia stato il nuovo capo della campagna, Stephen Bannon, grande fan della Brexit, a cercare di reclutare Nigel Farage. Quel che si sa è che Bannon è stato a capo di Breibart, un sito di informazione conservatore, la cui filiale inglese ha avuto forti legami con l’Ukip ed ha costantemente lavorato con Farage per la buona riuscita della sua politica di separazione da Bruxelles.