Melania Trump rompe il silenzio: contro Donald solo fango, la smettano

Melania Trump rompe il silenzio, passa all’attacco e liquida come una chiacchierata fra uomini quella del marito Donald nel video del 2005, in cui appare con Billy Bush. Una chiacchierata che, insiste, «non riflette l’uomo che conosco». In una serie di interviste, Melania Trump ribadisce di aver accettato le scuse del marito per il video con affermazioni sessiste, e che la coppia sta andando avanti. «Gli ho detto che il linguaggio era inappropriato, che era inaccettabile, che ero sorpresa perché non e’ l’uomo che conosco». Poi attacca i democratici per aver iniziato la guerra nelle vite private pubblicando una sua foto nuda di quando era modella.

Melania Trump accusa i democratici

«Sono loro ad aver iniziato», dice Melania Trump. «Hanno iniziato con una mia foto di quando ero modella. Era i tempi in cui sfilavo, e sono orgogliosa di quello che ho fatto. Ho lavorato duramente». Difende il marito per essere comparso accompagnato da donne che accusano l’ex presidente Bill Clinton di averle assalite sessualmente: «Se loro tirano fuori il mio passato, perché no?», chiede Melania Trump, che poi si rivolge agli elettori americani, invitandoli a guardare avanti e lasciarsi alle spalle le accuse sessuali mosse nei confronti del marito: «Non vi dovete dispiacere per me, posso sopportare tutto», dice. «Non credo che abbia assalito alcuna donna».