Matteoli archivia l’iniziativa di Parisi: «È fallita prima di iniziare»

«Quella di Stefano Parisi non è un’iniziativa che mi interessa: è un’esperienza che credo sia già fallita». Lo ha detto Altero Matteoli, presidente della commissione Lavori pubblici di Palazzo Madama, a margine dei lavori di MuovitItalia16 a Catania. «Io credo che Forza Italia – ha aggiunto il senatore – abbia una classe dirigente capace di affrontare i problemi, poi naturalmente i partiti nascono per cercare anche nuovi adepti. Se Parisi vuol venire a fare parte di Forza Italia sarò felicissimo. Ma non credo che sia una soluzione quella di un uomo che va in giro dicendo che vuole ricostruire il centrodestra, ma non è iscritto e non vuole iscriversi a Forza Italia. Io sono intervenuto criticamente – ha concluso Matteoli – perché sono convintissimo che all’interno di Forza Italia ci siano delle intelligenze capaci di rilanciare il partito».

Parisi bocciato da Matteoli in concomitanza con il via al tour nazionale

La bocciatura di Matteoli arriva in concomitanza con il via al tour nazionale “MegaWatt Energie per l’Italia” dello stesso Parisi, che porterà in tutto il Paese il format della conferenza programmatica milanese svoltasi il 16 e 17 settembre scorso. Obiettivo: selezionare idee e contributi da tutti i territori. Primo appuntamento la settimana prossima in Sicilia, a Enna. Si comincia con il Sud: una scelta simbolica, per rimettere in moto energie positive in aree che il governo ha del tutto abbandonato e che hanno urgente bisogno di politiche economiche liberali ed efficaci. Le diverse tappe prevedono, in contemporanea, la campagna per il No al referendum costituzionale, con iniziative specifiche.