Marocchino molesta una bambina di due anni in un negozio: arrestato

È accusato di violenza aggravata su una bambina di due anni, un cinquantaduenne marocchino arrestato a Empoli (Firenze) dalla polizia. I fatti risalgono a giovedì pomeriggio quando, in pieno centro, l’uomo avrebbe toccato la piccola nelle parti intime mentre era in piedi sul passeggino, in compagnia della madre ventenne e della sorella di un anno più grande. Il marocchino, residente a Siena, avrebbe approfittato della distrazione del genitore, in attesa di un’amica dentro un negozio, per compiere il gesto.

Marocchino molesta una bambina di due anni

La piccola ha urlato e la madre ha dato l’allarme. Con l’amica hanno provato a inseguire l’uomo e hanno chiamato il 113. La polizia lo ha fermato nelle vicinanze e portato in commissariato: lì è scattata la denuncia e il riconoscimento da parte della madre. Indagini delle ore successive, lo studio di immagini di videosorveglianza e l’ascolto di altri testimoni hanno dimostrato che a carico del cinquantaduenne c’erano altri precedenti penali di vario genere e, soprattutto, la presenza di elementi che dimostravano la flagranza di reato. Per questo motivo è scattato l’arresto e il trasferimento dell’uomo al carcere di Sollicciano. La piccola non ha avuto bisogno di cure mediche ed è tornata a casa con la madre.