L’uragano Matthew arriva in Florida e devasta un albergo (ecco il video)

L’uragano Matthew devasta, come si vede nel video, un albergo a Daytona Beach, in Florida. La tempesta ha raggiunto la costa americana dopo aver seminato distruzione e morte nei Caraibi. Ad Haiti la situazione è terribile. «Sono già 50 i morti di colera e l’emergenza acqua è gravissima. I pozzi sono contaminati e tra le priorità assolute c’è quella di garantire approvvigionamenti di acqua potabile, anche se moltissime delle zone colpite dall’uragano Matthew sono ancora isolate e quindi impossibili da raggiungere». Al telefono con l’Ansa da Port-Au-Prince, la delegata della Croce Rossa Italiana ad Haiti Mariagiovanna Costa racconta la tragedia di centinaia di migliaia di persone che hanno bisogno di tutto. La situazione è drammatica soprattutto nelle bidonville allagate sulle coste del sud-est, del sud-ovest e del nord-ovest, dove – a causa dell’uragano Matthew, la gente ha perso quel poco che aveva, spiega Costa, lasciando per qualche minuto la riunione al ministero dell’Agricoltura della capitale haitiana dove si stanno coordinando gli interventi per garantire sicurezza alimentare alle zone colpite. «Sono partiti i primi elicotteri per la ricognizione delle aree devastate dall’uragano Matthew e voli umanitari, ma il grosso degli interventi deve essere via terra e le frane, gli smottamenti, il crollo di almeno due ponti rendono impraticabili le strade. Sono state danneggiate le piantagioni di riso, di cacao, sono stati compromessi gli allevamenti di bestiame e le carcasse di animali in putrefazione aggravano l’emergenza sanitaria», dice ancora Costa, prevedendo “anni” per tornare a un minimo di normalità.