Italiana costretta a girare film hard: in manette un marocchino e un albanese

I carabinieri di Abano Terme (Padova) hanno arrestato per estorsione, violenze, minacce e induzione alla prostituzione, Alvaro Teqjia, 28 anni, albanese, residente a Cartura (Padova), e Hicham En Naoumi, 20, marocchino, di Conselve (Padova). I due avrebbero costretto una giovane di 27 anni a rubare una carta postamat a una zia e ad effettuare prelievi per circa 2.500 euro minacciandola di consegnare ai familiari un suo video hard nel caso in cui si fosse rifiutata. Le minacce e violenze psicologiche nei confronti della giovane erano poi culminate lo scorso anno quando la giovane era stata costretta ad entrare in una chat per adescare clienti per prestazioni sessuali a pagamento.