Previsioni meteo: irrompe l’autunno, in arrivo piogge e clima più freddo

«In settimana entrerà in scena l’autunno sull’Italia con ritorno delle piogge e calo delle temperature». Lo conferma il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara che spiega: «Tra giovedì e venerdì verremo interessati da una nuova perturbazione che interesserà soprattutto il Centrosud portando piogge e temporali sparsi, localmente anche di forte intensità; ai margini il Nord Italia con tempo più asciutto. Prime avvisaglie del cambiamento si manifesteranno comunque già mercoledì con qualche occasionale rovescio dapprima sul medio versante adriatico, poi anche Valpadana e Liguria da Est verso Ovest e a fine giornata sul versante tirrenico centrale».

Autunno con venti freddi

«Le temperature saranno in calo con arrivo di venti più freddi da Nordest», prosegue l’esperto. «La diminuzione sarà graduale nel corso della settimana e inizialmente più evidente su adriatiche e Nordest, dove si potranno perdere anche oltre 4-6°C e le massime mantenersi al di sotto dei 18-20°C. Mercoledì il calo termico si farà più deciso anche al Nordovest, specie su Valpadana e pedemontane relative, con ingresso di venti più freddi dalla Slovenia. Da giovedì la formazione di una bassa pressione con annesse piogge convoglierà almeno in parte l’aria più fresca anche al Centrosud e qui il clima sarà generalmente più consono all’autunno. Ultimo baluardo dei tepori tardo estivi potrebbe rimanere la Sicilia, almeno fino a venerdì prossimo. In ogni caso le temperature notturne scenderanno ormai su valori decisamente frizzanti, anche al di sotto dei 10-12°C sulle aree interne del Centronord. Le escursioni termiche si faranno così piuttosto marcate, come sovente capita nelle stagioni di mezzo».

“Sarà invece Inverno precoce per almeno una settimana su mezza Europa, a causa dell’arrivo di aria decisamente fredda di diretta estrazione artica tra Russia e Stati centrali fino alla Germania, poi anche sui Balcani. In queste zone le temperature saranno in tracollo con massime che potranno non superare i 9-10°C durante le fasi di maltempo e la neve che potrebbe tornare ad interessare i rilievi anche sotto i 1000-1200m. Tra le capitali europee più coinvolte Berlino, Varsavia, Kiev, Praga, Budapest” – concludono da 3bmeteo.com.