Gasparri: «Siamo con il popolo di Goro. Magari ci fosse Orban in Italia»

«Ha ragione la gente di Goro. In queste ore stanno sbarcando in Sicilia altre migliaia di clandestini. I dati dimostrano che due terzi di quanti fanno domanda d’asilo si vedono respingere la loro richiesta. Quindi continuiamo a portare gente che non avrebbe diritto di essere accolta in Italia. Perfino navi norvegesi e di altri Paesi cercano di sbarcare clandestini in Sicilia e in Sardegna». Lo dichiara il senatore Maurizio Gasparri (FI).

Gasparri: Renzi fa lo sponsor dei clandestini

«Le spese, dal 2011 al 2016 –aggiunge Gasparri – hanno superato gli undici miliardi di euro. Abbiamo italiani disoccupati, pensionati al minimo che non arrivano alla seconda settimana, centinaia di migliaia di italiani in attesa di risposte e Renzi continua a fare lo sponsor dei clandestini. Bisogna accogliere il documento delle regioni Liguria, Lombardia e Veneto, sottoscritto da Toti, Maroni e Zaia, che propone un’inversione di rotta in questo campo. Ieri abbiamo illustrato questi contenuti al Senato ma il governo Renzi si è schierato a favore di mozioni terzomondiste e pro immigrazione di tutto lo schieramento di centrosinistra. Noi abbiamo chiesto severità – dice ancora Gasparri – loro hanno invocato lassismo. Noi invochiamo fermezza, loro fanno leggi demagogiche a favore degli immigrati di tutte le età. E anche sulla vicenda dei minori bisogna evitare demagogie. Il soccorso umanitario non può diventare il pretesto per rendere l’Italia l’approdo di migliaia e migliaia di minori non accompagnati. Siamo con il popolo di Goro, siamo con la politica di Orban, il leader ungherese del Ppe, che indica all’Europa una via diversa da quella che stanno seguendo Renzi, Junker e compagnia.Magari ci fosse Orban in Italia, è un eroe della democrazia. Io sono suo amico».