La furia animalista contro un bimbo malato di cancro: ti piace la corrida, muori

La furia animalista contro un bambino. Non un bambino qualunque, perché a 8 anni sta già conducendo la battaglia più dura, quella contro il male che ti entra dentro e ti distrugge. È polemica in Spagna per il duro attacco di una militante animalista su twitter a un bimbo pro-corrida ammalato di cancro, cui ha augurato di «morire». Adrian, che come detto ha solo otto anni, aveva ricevuto sabato scorso l’omaggio dei toreri, che lo avevano portato sulle spalle dopo una corrida a Valencia. Il suo sogno è di diventare da grande un matador. Ma ha il cancro. Un sarcoma di Ewing che gli corrode le ossa.

La vergognosa frase contro il bambino

Leggendo dell’omaggio al ragazzino malato, una animalista che su twitter si fa chiamare @AizpeaEtxezarraga lo ha attaccato duramente, riferisce El Mundo. «Non sarò politicamente corretta: che muoia, che muoia subito. Un bambino malato che vuole guarire per uccidere erbivori innocenti e sani che anche loro vogliono vivere. Adrian, morirai!», ha scritto. «Alcuni tweet suscitano più vomito che la chemioterapia che sconvolge il corpicino di Adrian», ha tuonato il quotidiano di Madrid, ricordando altri eccessi nella loro crociata contro la corrida di militanti animalisti, come quando era stata offesa la vedova di un torero ucciso nell’arena, Victor Barrio. La Fondazione Toro de Lidia ha annunciato azioni legali.