Droga, maxisequestro a Milano: «Fondamentale l’aiuto dei cittadini»

È stato completato «grazie anche all’esemplare contributo fornito da numerosi cittadini, residenti nel quartiere di via Ripamonti» il sequestro, a Milano, di 440 chili di sostanze tra metanfetamina in polvere e paracetamolo. L’operazione è stata realizzata dalla Guardia di Finanza di Como e ha completato un lavoro iniziato mesi fa.

L’arresto di due albanesi

A inizio ottobre erano stati arrestati due albanesi e sequestrati 500 grammi di cocaina e un chilo di marijuana. Nell’appartamento milanese di uno dei due albanesi, in via Ripamonti, vennero trovati la droga e il materiale per tagliarla e spacciarla. In casa venne trovato anche un mazzo di chiavi, che si riteneva fosse di un altro deposito di sostanze illegali.

La scoperta del deposito di droga e il ruolo dei cittadini

Ed è stato nell’identificazione del secondo deposito, quello del maxisequestro di metanfetamine, che i cittadini della zona di via Ripamonti hanno dato il loro contributo fondamentale: il “magazzino” è stato scoperto grazie alle loro segnalazioni. Si tratta di un box in cui è stato notato un via vai sospetto e in cui erano nascosti 215 chili di metanfetamina in polvere, una delle droghe usate in discoteca, e 225 chili di paracetamolo, sostanza usata per il taglio di cocaina ed eroina.