Alemanno: «La battaglia per il No come base per ricostruire la destra»

“L’impegno comune di Azione Nazionale e de La Destra sul No al referendum è la base di partenza per la ricostruzione di una destra forte e unitaria”.  Lo dichiara in una nota il promotore di Azione Nazionale Gianni Alemanno, commentando l’incontro di ieri col movimento La Destra. “Così come l’impegno referendario deve favorire l’unità del centrodestra, a maggior ragione deve essere lo strumento per abbattere ogni barriera politica tra coloro che vengono dalla comune esperienza di Alleanza Nazionale. – continua Alemanno – Per questo le 100 manifestazione comuni che Azione Nazionale e La Destra faranno in questa campagna referendaria sono il vero processo costituente di una destra unitaria. Poi verranno i congressi di gennaio e febbraio e gli statuti comuni, ma prima viene la battaglia politica. – prosegue – Chi divide oggi il fronte referendario per il No vuole far vincere Matteo Renzi e la sua pessima riforma, così com’è successo nelle elezioni comunali di Roma e di Torino. Noi saremo in prima linea in questa battaglia per salvare l’Italia, collaborando con tutti coloro che vogliono farla davvero”.