Clinton-Trump, lite all’ultimo dibattito. The Donald: “Elezioni truccate”

“Questa elezione è truccata. Non so se accetterò il risultato. Dipende. Ve lo farò sapere al momento giusto. Hillary non doveva neppure essere autorizzata a candidarsi”. È finito in rissa, il terzo ed ultimo duello televisivo fra Hillary Clinton e Donald Trump, si legge su “la Repubblica”.

Ultimo duello TV tra Clinton e Trump

“È orribile. Non è così che funziona la nostra democrazia, Trump sta denigrando la democrazia americana”, ha ribattuto la candidata democratica di fronte allo strappo del suo rivale. Che minaccia un gesto senza precedenti: il rifiuto di concedere la vittoria non si è mai visto. Il clima torrido del Nevada è diventato ancora più rovente dentro la University of Las Vegas malgrado l’aria condizionata.

Nessuna stretta di mano al terzo dibattito tv

Il clima ha cominciato a scaldarsi sull’immigrazione. Trump ha citato “quattro donne che sono nel pubblico stasera e hanno perso i loro figli uccisi da criminali immigrati”. Ha detto che “non abbiamo più una frontiera, non abbiamo più una nazione”. Lei ha raccontato di avere incontrato proprio qui a Las Vegas una giovane ragazza “terrorizzata all’idea che i suoi genitori possano essere deportati; io non spaccherò queste famiglie con le espulsioni di massa che minaccia Trump”. Lo scambio si è incattivito su Vladimir Putin. “Trump dica chiaramente stasera che condanna lo spionaggio russo, l’interferenza degli hacker di Mosca in questa campagna è inaccettabile”. Lui non ha ceduto, anzi ha difeso il leader russo: “Putin ad ogni occasione si è mostrato più furbo di Obama e della Clinton. Preferisco andare d’accordo coi russi”. Lei ha concluso: “Putin vuole un suo burattino come presidente degli Stati Uniti”.