Carabiniere libero dal servizio sventa un furto fuori Roma: arrestate due rom

Sono state sorprese da un carabiniere libero da servizio mentre scassinavano la porta di un’abitazione a Marcellina, vicino Tivoli, a pochi chilometri dalla Capitale. E’ accaduto nel tardo pomeriggio di ieri. Protagoniste due giovani nomadi di 20 e 22 anni, di cui una all’ottavo mese gravidanza, che vivono del campo di via di Salone a Roma. Le giovani sono state arrestate dai carabinieri della stazione di Marcellina. A notarle mentre tentavano di entrare nell’abitazione alcuni cittadini che hanno segnalato l’episodio al carabinieri libero da servizio che si trovava in zona. Giunto sul posto il militare ha poi dato l’allarme ai colleghi che le hanno arrestate. La ragazza incinta, con diversi precedenti alle spalle, è stata anche portata in ospedale per un controllo.

Furti aumentati da parte dei rom a Tivoli

Furti negli appartamenti sono aumentati nelle ultime settimane a Marcellina in modo esponenziale, con denunce da parte dei residenti che chiedono più sicurezza sul territorio. A finire nel mirino dei soliti noti – i rom numerosi nella zona –  le abitazioni sia nel centro del paese che in zone più periferiche, e oltre agli appartamenti sono stati segnalate anche intrusioni in cantine o garage. Al punto che gli abitanti hanno pensato che un deterrente ad un fenomeno preoccupante potrebbe essere l’utilizzo delle telecamere già installate in diversi punti del paese.