Azione Nazionale e La Destra: cento manifestazioni per il No al referendum

venerdì 21 ottobre 9:08 - di Gabriele Alberti

Cento manifestazioni per il No al referendum costituzionale sono state indette in tutta Italia nel corso della riunione fra le delegazioni ufficiali de La Destra e di Azione Nazionale. Per Azione Nazionale sono intervenuti il portavoce Fausto Orsomarso, i promotori Gianni Alemanno, Mario Ciampi, Giorgio Ciardi e Giuseppe Scopelliti, per la Destra hanno partecipato il Segretario nazionale Francesco Storace, il Responsabile nazionale dell’organizzazione Roberto Buonasorte e il responsabile dell’amministrazione Livio Proietti. Le due formazioni politiche si sono poste l’obiettivo di una più ampia unità delle forze che si richiamano in nome della dignità e dell’autonomia ai valori della destra italiana e puntano a impegnare il centrodestra a disputare una partita politica inclusiva: per battere la sinistra e i grillini è necessaria un’ampia coalizione che, da una parte, interrompa quegli atteggiamenti autoreferenziali che allontanano i cittadini e, dall’altra, sia capace di esprimere contenuti unitari su nuovi valori fondativi a partire dal tema della sovranità nazionale come unica alternativa di governo. È fondamentale recuperare milioni di voti persi negli anni, e finiti in gran parte al Movimento 5Stelle e nell’astensionismo. Per farlo, è necessario ricominciare coinvolgendo nuovamente tutti quei soggetti politici che si sono allontanati con la diaspora infinita che ha caratterizzato gli ultimi anni della coalizione. La Destra e Azione Nazionale entro la prossima primavera, interrogheranno con i loro Congressi i rispettivi iscritti sulla proposta di un progetto Costituente per una destra unita, libera e autonoma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *