Vuole sembrare “uno di noi”: Emiliano cucina e canta con Tony Santagata (video)

Il grembiule da chef, il microfono nella mano, e al suo fianco, un grande d’annata come Tony Santagata: è stato questo il divertente (e divertito) contest in cui si è esibito – in cucina e non solo – il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che, nel tentativo di rinferscare un po’ immagine pubblica e seguito politico, si è improvvisato simpatico protagonista di “Sindaci ai fornelli”, la seguita rassegna di Capurso, dove anche quest’anno cinque squadre agguerrite, composte da sindaci e cuochi d’eccezione, si sono sfidati a colpi di ricette e – nel caso di Emiliano – anche al suono di note d’autore.

La performance di Emiliano con Tony Santagata

E allora, da Bisceglie a Ostuni, da Bari a Lecce. Tra chef stellati e primi cittadini eclettici, all’ultima edizione della manifestazione politico-gastronomica ha sicuramente giocato un ruolo da one man show il governatore Michele Emiliano che, seppur non in gara, e affiancato dai tutor Luca Cappelluti e Fabio Quaranta – rispettivamente chef di Caravanserraglio di Terlizzi e pastrychef dell’Antica Pasticceria Fraddosio di Bari – ha decisamente sbaragliato rivali e concorrenti dell’agone comunal-culinario esibendosi in un accorato Quanto è bello lu primmo ammore, storico cavallo di battaglia del cantautore, cabarettista e attore di Sant’Agata di Puglia, prestatosi per  l’occasione a simpatica spalla del governatore pugliese. Sopra, dunque, il video di Emiliano mentre si esibisce nella rassegna Sindaci ai fornelli con un istrionico Tony Santagata pronto a fargli da spalla.